In Grecia c’è un posto che si chiama Rodi, è una grande isola ricca di storia e di bellezze naturali. Lindos è una piccola città di Rodi con le sue case bianche e le vie strette che si arrampicano sulle scogliere per arrivare all’Acropoli. A Lindos nella baia di St. Paul, chiusa da un lato da una piccola chiesetta, il mare è di un blu brillante, la luce che penetra dalla superficie arriva fino ad oltre trenta metri e tutto sembra magico. A Lindos fare apnea è un sogno, il mare e le persone ti accolgono, ci siamo immersi molte volte e ogni giorno era come se fosse il primo. Un posto magico…anche se la vera magia doveva ancora arrivare… Una sera siamo entrati in acqua, un bel gruppo di persone sempre attenti e sempre concentrati affinché tutto fosse fatto in sicurezza e quindi in serenità. Le luci che portavamo sulla testa si riflettevano nell’acqua scura ma solo iniziando a nuotare la meraviglia ci è apparsa: ogni volta che la mia mano procedeva nell’acqua calda del mare, delle scintille si accendevano tra le dita, ogni movimento era accompagnato da piccoli fuochi che immediatamente sparivano nell’oscurità.  Ma cosa stava succedendo? Cosa erano quelle piccole lucciole d’acqua? Si tratta di BIOLUMINESCENZA: la luce emessa da animali o piante grazie a reazioni chimiche che avvengono al loro interno o sulla loro superficie. Le lucciole ne sono un esempio sulla terraferma ma nel mare, quella sera, erano i Dinoflagellati: piccoli protozoi(organismi unicellulari) provvisti di due flagelli per il movimento, si tratta di una via di mezzo tra il Regno Animale e quello Vegetale. Se volete saperne qualcosa di più:

Esistono posti dove la bioluminescenza si può vedere al massimo del suo splendore spesso grazie alla presenza di alghe luminose:

  • Maldive,isole Vaadhoo;
  • Porto Rico, baia Bioluminescente
  • Giamaica, Laguna Luminous
  • Giappone, Baia Toyama, in questo caso sono dei grossi calamari che si illuminano

A Porto Rico però la baia Bioluminescente nel 2014 “si è spenta” per alcune settimane lasciando gli esperti e la popolazione nel dubbio sulle cause di un avvenimento che di cui non si aveva memoria. Forse i Dinoflagellati di Mosquito Bay volevano ricordarci che questa meraviglia è possibile grazie a loro e che quindi il loro ambiente va trattato con cura.

Share this post